Le proteine sono fondamentali nella nostra dieta. Ma dove si trovano?

L’Istituto Nazionale di Medicina afferma che “Le proteine ​​sono i mattoni della vita. Il corpo ha bisogno di proteine ​​per riparare e mantenere se stesso. La struttura di base di una proteine ​​è una catena di amminoacidi.” Abbiamo bisogno di proteine ​​per riparare le cellule e supportare grandi parti del corpo come pelle, capelli, ghiandole. Le proteine inoltre costituiscono e riparano i muscoli.

Per anni è imperata la convinzione, e purtroppo in alcuni ambienti ancora persiste, che le proteine animali siano qualitativamente superiori a quelle vegetali. Questo non è affatto vero. Molte ricerche recenti dimostrano al contrario che una dieta povera di proteine animali è il miglior alleato per la nostra salute.
Le proteine sono costituite da mattoncini fondamentali chiamati aminoacidi. Di questi alcuni non possono essere sintetizzati dal corpo e devono pertanto essere necessariamente introdotti con l’alimentazione. Questi aminoacidi sono definiti essenziali.


Una volta ingerite, le proteine vengono spezzettate e ridotte ai singoli aminoacidi. Gli aminoacidi provenienti dai cibi animali sono indistinguibili da quelli di origine vegetale.

Del resto gli aminoacidi in tutte le proteine animali sono comunque di origine vegetale, come per esempio quelle che provengono dalla mucca che si ciba di cereali, o dal pesce che si ciba di pesci più piccoli che si cibano a loro volta di alghe. La presunta superiorità delle proteine animali rispetto a quelle vegetali nacque diversi decenni fa quando ci si limitò ad osservare che nelle proteine animali erano contemporaneamente presenti tutti gli aminoacidi essenziali mentre in quelle vegetali le diverse proteine potevano avere una concentrazione inferiore di qualche aminoacido essenziale.

In realtà un’alimentazione basata su cibi vegetali variegata garantisce un apporto adeguato e soddisfacente di tutti gli aminoacidi essenziali.Per anni è imperata la convinzione, e purtroppo in alcuni ambienti ancora persiste, che le proteine animali siano qualitativamente superiori a quelle vegetali. Questo non è affatto vero. Molte ricerche recenti dimostrano al contrario che una dieta povera di proteine animali è il miglior alleato per la nostra salute.

Ecco dunque quali sono i vegetali che contengono più proteine.

Come termine di paragone prendiamo quelle animali: il parmigiano reggiano ad esempio ne contiene 33 gr ogni 100 gr di prodotto e il filetto di bovino adulto 20,50 gr ogni 100 gr.

  • Soia 37 gr
  • Pinoli 31 gr
  • Arachidi 29 gr
  • Lenticchie 23g
  • Piselli 22gr
  • Mandorle 22 gr
  • Fave 20 gr
  • Ceci 19 gr
  • Pistacchi 18 g
  • Anacardi 15 g
  • Quinoa 14 gr
  • Noci 14 gr
  • Nocciole 13 gr
  • Fagioli 12 gr

 

Oltre a questi elencati possiamo trovare risorse di proteine in:

  • Pane e pasta preparati con farro, frumento e farina di soia contengono in media 10 gr di proteine ogni 100 gr.
  • I semi più ricchi di proteine sono quelli di chia, di canapa, di zucca e di girasole
  • Le alghe, come la spirulina, rappresentano una fonte di proteine importante con 6 gr di proteine ogni 100 gr di alghe essiccate.
  • Prodotti derivati rispettivamente dalla soia, dai fagioli gialli e dal frumento (come Tofu, Tempeh, Seitan) sono molto ricchi di proteine vegetali con 8/10 gr ogni 100 gr
  • Tra gli ortaggi più ricchi di proteine vegetali troviamo i broccoli, i carciofi i cavoli, gli spinaci, i peperoni, gli asparagi, le  e le patate.
  • Il latte e lo yogurt vegetali sono in grado di apportare proteine vegetali, i più ricchi sono il latte e lo yogurt di soia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *