Cos’è il Veggie Day

L’idea del Veggie Day (un giorno della settimana tutto vegano) nasce a Bologna all’interno di una piccola casa editrice alternativa, Canapè Edizioni, www.canapedizioni.it.

Vogliamo dar vita a una campagna che propone, con varie iniziative, la riduzione del consumo di carne.

Quindi ci rivolgiamo ai consumatori abituali di carne che ritengono semplicemente piacevole un consumo di questo prodotto, ma che, a volte, noi riteniamo eccessivo (tutti i giorni, pranzo, cena…). A loro vogliamo proporre di cominciare a ridurre il consumo di carne, attraverso, per iniziare, una sorta di gioco… di sperimentazione… di sfida. Sperimentando per l’appunto quanto può essere gustoso, piacevole e salutare un pranzo “alternativo” a base di piatti tutti vegetali.

La voglia di provare… di mettersi in gioco sarà il Veggie Day. Un giorno a settimana, il giovedì, dove tutte le persone a cui piace questa idea aderiscono all’invito della nostra campagna: tutto vegano dal mattino alla sera! Tutti insieme, dovunque vi troviate, uniti da un filo invisibile!

Ma perché? L’informazione oltre alla pratica, è il punto fondamentale della campagna. Vorremmo che tutti si interrogassero su cosa comporta… sulle conseguenze del consumo di carne al giorno d’oggi. Da poco anche l’O.M.S. (l’organizzazione mondiale della sanità) mette in guardia sul consumo eccessivo di carne dicendo in modo esplicito che può causare seri danni al nostro corpo. Anche alcuni oncologi di casa nostra sono di questo parere.

Ma c’è un altro importante effetto: la carne, al giorno d’oggi, “fa male” al pianeta! Gli allevamenti industriali sono fonte di grave inquinamento di aria, acqua e terra. E di un consumo esagerato di risorse… solo un esempio: si stima che ci vogliono 15.000 litri di acqua per 1 kg di carne! Non possiamo più permetterci questo trend di comportamento. Troppe ricadute che pesano sul nostro ambiente!

E infine, l’argomento che riguarda il trattamento degli animali da carne negli allevamenti industriali. Ci sono tante documentazioni in proposito… sofferenze inaudite che noi infliggiamo a creature per tanti versi simili a noi. Non dovremmo più far finta di non sapere!

Gli argomenti fin qui esposti vogliono essere una prima traccia per lo sviluppo di questo sito, che immaginiamo in continuo aggiornamento mediante la partecipazione dei sostenitori della “campagna”. Cioè idee e proposte da mettere in campo. Partendo da quanto abbiamo incominciato a fare.

Abbiamo realizzato il logo della campagna da applicare sulla propria auto, o dovunque possibile. Questo ci permette di chiedere agli interessati un contributo per sostenere le attività della campagna.

E poi vogliamo coinvolgere i ristoranti delle nostre città. I ristoranti che aderiscono all’iniziativa dovranno applicare la nostra vetrofania in vetrina e predisporre, almeno al giovedì, un menù tutto vegano. Da parte nostra pubblicheremo e aggiorneremo la lista di questi ristoranti sul sito (una guida di tutta Italia)

E ancora: si potrebbe organizzare, proprio al giovedì, cene vegane in appartamenti privati. Un’occasione di incontro, di buon cibo, di poterci scambiare idee su questi temi e, non ultimo, un’occasione di piccolo guadagno per il “padrone di casa” che organizza l’evento.

Tutto questo è solo l’inizio della campagna. Chissà quante altre cose sbocceranno! E quante persone, in tutta Italia, vorranno darci una mano, interagendo con questa campagna, inviando aggiornamenti sul blog, e tanto altro!